TARANTO: ILVA, IL CONSIGLIO COMUNALE ATTIVA UNA CABINA DI REGIA

TARANTO: ILVA, IL CONSIGLIO COMUNALE ATTIVA UNA CABINA DI REGIA

Share

CON 23 VOTI FAVOREVOLI, DUE ASTENUTI E TRE CONTRARI, IL CONSIGLIO COMUNALE DI TARANTO, DOPO UN DIBATTITO DI CIRCA 4 ORE, HA APPROVATO UN ORDINE DEL GIORNO CIRCA LA “PREOCCUPANTE SITUAZIONE AMBIENTALE E PRODUTTIVO-OCCUPAZIONALE VERIFICATASI IN SEGUITO ALLE VICENDE DELL’ILVA”. IL DOCUMENTO IMPEGNA IL PRIMO CITTADINO AD ISTITUIRE DI UNA CABINA DI REGIA PER MONITORARE L’EVOLVERSI DELLA SITUAZIONE, AL FINE DI GARANTIRE E CONIUGARE I DIRITTI COSTITUZIONALI AL LAVORO E ALLA SALUTE. INSODDISFATTI GLI AMBIENTALISTI CHE CHIEDEVANO UN DOCUMENTO PIU’ INCISIVO. IN UNA NOTA, IL SINDACO SCRIVE: “LA NOSTRA POSIZIONE SULL’ILVA È CHIARA: LA CITTÀ È UNITA NELLA DIFESA DEL DIRITTO ALLA SALUTE E DEL DIRITTO AL LAVORO. MA TUTTO VA FATTO IN MODO RAGIONEVOLE, NON POSSIAMO PENSARE DI FARE IN TRE MESI QUELLO CHE NON È STATO FATTO IN TANTI ANNI. QUESTA SCOSSA SERVIRÀ A STABILIRE DEI LIMITI CHE NON DOVRANNO PIÙ ESSERE OLTREPASSATI. SI TRATTA DI UN PASSAGGIO OBBLIGATO. SAPPIAMO – PROSEGUE – CHE PER SPEGNERE GLI ALTIFORNI CI VOGLIONO 28 GIORNI, E SPERIAMO CHE IN SEDE DI RIESAME VENGANO VALUTATI I FATTI CONCRETI CHE DANNO GARANZIE DEL RISPETTO DELLE REGOLE”.

About marcella.daddato

Switch to our mobile site